Pubblicato il

Giornale del 18 novembre 2019

Acqua granda a Venezia

La notte del 12 novembre a Venezia c’è stata un’acqua alta eccezionale.

È stata alta quasi 2 metri sopra il livello del mare.

Da più di 50 anni non era più stata così alta.

I veneziani la chiamano Acqua Granda.

L’acqua granda ha fatto tanti danni in città.

Nelle case delle persone, nei palazzi e nelle chiese, nei negozi e negli alberghi, nelle comunità, nelle biblioteche…

Anche le calli e i campi, le barche e i vaporetti sono stati danneggiati.

I danni più grandi sono stati all’isola di Pellestrina.

Molte persone hanno preso paura.

Per tutta la settimana la marea è stata alta e le sirene hanno suonato spesso.

Tanti volontari ora stanno aiutano a ripulire Venezia.

 

Maltempo in tutta Italia

In tante regioni dell’Italia ci sono stati dei danni a causa del maltempo.

Nella città di Matera, in Basilicata c’è stata una grande innondazione che ha danneggiato la città.

In Alto Adige ha nevicato tanto. Un paese è rimasto isolato a causa di una valanga. Hanno anche chiuso l’autostrada.

In tante regioni c’è allerta meteo.

Ha piovuto tanto e i fiumi rischiano di allagare il territorio. Molte strade sono rimaste chiuse.

Per esempio in Friuli, in Emilia Romagna e in Toscana.

 

Pubblicato il

Progetto Leggiamo-leghiamo

Sono gli ultimi 2 mesi del progetto “Leggiamo – leghiamo” del Comune di Venezia.

Abbiamo organizzato delle belle serate.

Siamo anche andati a vedere delle mostre di arte.

Abbiamo conosciuto delle persone nuove.

Persone con e senza disabilità.

Con il progetto “Leggiamo – leghiamo” abbiamo fatto conoscere la lingua facile a Venezia.

Abbiamo organizzato dei corsi:

Come si usa il computer?

Come si usa il cellulare?

Ora si saranno altri 2 corsi:

Come si usa internet?

Come si scrive sul computer?

Poi abbiamo fondato il club di lettura.

Stiamo insieme e leggiamo insieme.

Romanzi, storie e notizie del giornale.

A gennaio ci sarà un convegno all’Università.

Presenteremo il nostro progetto.

Pubblicato il

Giornale del 12 dicembre 2018

Mondo

Nel paese Francia, nella città Strasburgo, c’è stato un attentato.

Un uomo ha sparato a delle persone a un mercatino di Natale.

3 persone sono morte, 12 persone sono state ferite.

 

La città Breda, nel paese Paesi Bassi, è la città più accessibile in Europa.

Vuole dire che ci sono poche barriere per le persone con disabilità.

Per questo, la città vince un premio.

Il premio si chiama “Access City Award 2019”.

 

Italia

Ad Ancona, nella Regione Marche  c’è stata una tragedia in una discoteca.

Un ragazzo ha spruzzato lo spray al peperoncino e questo ha causato il panico.

La discoteca era piena di gente. Tutti hanno cercato di fuggire.

6 persone sono morte e tante persone sono state ferite.

 

Sul sito dell’anffas, puoi comprare dei regali di Natale!

Clicca su questo link

https://www.e-anffas.net/

 

 

 

Pubblicato il

Anffas 60 anni di futuro

Oggi comincia il convegno dell’Anffas a Roma.

Il convegno si chiama “Anffas – 60 anni di futuro

In un convegno si incontrano tante persone per parlare di una cosa.

Al convegno dell’Anffas si parla del futuro delle persone con disabilità intellettiva.

Si parla anche delle cose che Anffas ha fatto negli ultimi 60 anni.

 

Pubblicato il

Visita guidata in lingua facile

Il 29 settembre un gruppo di persone con disabilità della Cooperativa Margherita di Sandrigo è venuto a Venezia.

Abbiamo fatto le guide. Abbiamo fatto vedere la nostra città. Abbiamo spiegato tutto in lingua facile.

Abbiamo portato il gruppo in giro per Venezia. In vaporetto e a piedi. Abbiamo fatto una passeggiata da San Zaccaria fino all’Arsenale.

Abbiamo visitato la Biennale Architettura. Abbiamo pranzato insieme. Alla fine siamo andati a San Giorgio. Poi abbiamo accompagnato il gruppo fino al parcheggio e sono tornati a casa.

È stata una bella giornata. Siamo stati molto contenti.

Ci sono altri gruppi che vogliono vedere Venezia?

Vi aspettiamo!

Pubblicato il

Anffas e il progetto Skills

Anffas Onlus sta lavorando ad un progetto

che si chiama Skills.

 

Con questo progetto

Anffas e altre 4 associazioni europee

di Belgio, Scozia, Inghilterra e Finlandia,

vogliono imparare meglio cos’è il Self-Directed Support

e come funziona negli altri paesi europei.

 

Self-Directed Support è una parole inglese

che in italiano significa supporto personalizzato

e controllato dalla persona che lo riceve.

È una cosa nuova per l’Italia

ma che già funziona in altri paesi europei

come Scozia e Inghilterra.

 

Il progetto Skills aiuterà

a capire meglio cos’è questo tipo di supporto

e cercheremo di capire

se anche in Italia esiste qualcosa di simile

e come fare per poterlo richiedere.

Ad esempio, il progetto individuale ed il budget di progetto.

 

Nella formazione di Skills

viene spiegato anche

cosa sono il progetto individuale

e il budget di progetto.

 

 

Pre il progetto Skills, Anffas organizza

la formazione per le persone con disabilità e i loro familiari.

per spiegare cosa vuol dire “Self-Directed Support”,

come funziona nelle altre nazioni

e per capire se esiste qualcosa di simile anche in Italia

e come poterlo richiedere.

 

La lezione sarà online

per cui tutti possono partecipare

da casa o dalla propria struttura di riferimento,

anche in gruppo.

 

http://www.anffas.net/it/news/6863/progetto-skills-aperte-le-iscrizioni-per-la-formazione/